Dopo le due gravi aggressioni di mercoledý sera stasera fatto volantinaggio antifascista a Fano, per continuare a chiedere che si esca dall'impunitÓ che permette il reiterarsi di questi episodi. Nella nostra provincia, questo Ŕ il vero problema sicurezza. Invitiamo tutt* alla vigilanza e alla mobilitazione. Di seguito, il testo del volantino distribuito. 7 agosto 2008


Fano Antifascista

 

Picchiatori fascisti tornano all'opera

 

Dopo neanche due settimane dall'ultima aggressione a Pesaro ad opera dei soliti fascisti ai danni di un ragazzino in bicicletta reo di portare una maglietta con il che guevara, nella notte di mercoledý 6 agosto la nostra provincia Ŕ stata il teatro di un'ennesima e vergognosa violenza fascista e neo-nazista.

A Marotta dietro un noto locale della riviera un gruppo di teste rasate ha picchiato senza pietÓ tre ragazzi che stavano andando a prendere la macchina per andarsene a casa. Uno di loro Ŕ finito all'ospedale con gravi contusioni al viso e all'addome.

Nella stessa sera e nello stesso posto, qualche ora dopo, altri due ragazzi che passeggiavano venivano aggrediti dalla stessa squadraccia, riportando contusioni al viso medicate al pronto soccorso. Tutto questo dopo che i carabinieri erano stati allertati giÓ dai primi aggrediti.

Un agguato in pieno stile fascista, un gruppo di naziskin che dal niente picchiano senza pietÓ della gente che loro considerano non degna di stare nella loro cara "patria natia". 

La violenza fascista continua ad infestare strade e sta diventando causa di grave insicurezza.

In un clima politico di intolleranza, militarismo, oppressione e repressione questi sgherri del potere si comportano come delle vere e proprie camice nere.

Tutti devono sapere cosa accade nelle strade della nostra provincia, vili giovanotti muscolosi, rasati e senza cervello se ne vanno in giro a malmenare chi non gli va a genio: giovani di sinistra, immigrati, gay e tutti/e coloro che nella loro tradizione di ignoranza e violenza devono essere eliminati.

LA STORIA NON SI DEVE RIPETERE

NIENTE RESTERA' IMPUNITO

PER SEMPRE IN LOTTA PER SEMPRE

Fano Antifascista